Simil Mottarello. Gelato su stecco 2

- ">

Simil Mottarello. Gelato su stecco

Quanti di voi hanno mangiato, almeno una volta, il mitico  Mottarello su stecco? Io lo amo. Letteralmente!

Come ormai saprete, sto sperimentando famose ricette cercando di farle mie, modificando solo qualche ingrediente.

Questo Simil Mottarello non ha nulla da invidiare all’originale! D’estate, gustato dopo cena, dopo aver trascorso una giornata al mare, è l’ideale.

Un goloso strato di cioccolato fondente lo ricopre mentre all’interno troveremo un delizioso gelato alla panna. Il Mottarello comparve a Torino, nel 1939, nella Gelateria Pepino; il proprietario era infatti un gelataio napoletano che nel 1884 aveva aperto una gelateria in Piazza Carignano, che esiste ancora oggi.

Siete curiosi?

Scopriamo insieme la ricetta.

 

INGREDIENTI per circa 4 mottarello

  • 400 gr di cioccolato fondente o per copertura
  • gelato alla panna (indicativamente 700 gr)
  • stampo per ghiaccioli

PROCEDIMENTO

Potrete scegliere tra due versioni.

A) Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria, dovreste portarlo ad una temperatura di 54° e poi stemperarlo portandolo a 28°, oppure potete semplicemente sciogliere 300 gr di fondente e successivamente aggiungere i 100 gr rimasti per poi riportare tutto sul fuoco e riscioglierlo a bagnomaria.

Una volta fatto questo procedimento versate una bella quantità negli stampini dei ghiaccioli. Io ho usato quelli in silicone, si trovano ovunque , facilissimi da estrarre. Roteate lo stampo fino a quando non avrete ricoperto tutta l’area. Capovolgeteli e batteteli leggermente finche tutto il cioccolato in eccesso non cade.

Questo procedimento fatelo con sotto un foglio di carta da forno, non sprecherete nulla. Mettete quindi tutti gli stampini ricoperti nel freezer una mezz’ora.

Prendete il gelato alla panna e fatelo diventare cremoso lavorandolo con un cucchiaio di legno. Una volta pronto estraete gli stampini dal freezer e versate, fino a pochi millimetri dal bordo, il gelato alla panna. Rimettete tutto in freezer per una notte intera.

 

B) Lavorate il gelato alla panna e versatelo direttamente negli stampini da ghiacciolo. Mettete nel freezer per una notte.

Il giorno dopo fondete del cioccolato fondente o per copertura ed intingete il gelato alla panna, solidificato negli stampini.

Io preferisco la prima versione, ma scegliete voi.

 

Per la versione Light

Usate circa 400 gr di yogurt greco con  50 gocce di tic e la bacca di vaniglia. Stesso procedimento come sopra (A/B).

 

Fatemi sapere che ne pensate!

Semplice, no?

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

- ">
Email
Print
Vai alla barra degli strumenti